Befana in Umbria 2013: "Le Pasquarelle" in Valnerina

Dal 1 al 6 gennaio 2013 in Valnerina si festeggia la tradizione religiosa dell’Epifania (6 gennaio), ossia la rivelazione di Gesù bambino come figlio di Dio ai tre Magi d’Oriente, con canti di questua noti come Pasquarelle, accompagnati da strumenti tradizionali suonati da gruppi di giovani ed adulti detti “pasquarellari”.

Nei comuni di Cascia, Cerreto di Spoleto, Vallo di Nera, Preci, Poggiodomo i “pasquarellari” passano di casa in casa e porgono a tutti gli auguri di Buon Principio e il cesto per accogliere doni per il cenone. Il canto è accompagnato da organetti, fisarmoniche e caccavelle (cassa armonica, una sorta di basso, composto da un recipiente cilindrico, chiuso nel lato superiore da una pelle, nella quale è infilata una canna).

A Norcia e nei suoi dintorni le “Pasquarelle” sono una delle manifestazioni più vivaci e colorate d’inizio d’anno: il 6 gennaio i “pasquarellari” cantano in dialetto nursino a suon di organetti, tamburelli e triangoli, andando di casa in casa annunciando la nascita del Messia. Nelle pasquarelle sono presenti temi religiosi natalizi ed epifanici, narrati con ingenuità e grande fede. Ogni anno la tradizione della Pasquarella si rinnova con la composizione di nuovi testi legati all’attualità.

Scopri la Valnerina:
www.lavalnerina.it/